M110 - Fabbrica dell'acido solforico in Valle Oscura presso Bologna

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Autore Basoli Antonio (Castel Guelfo, 1774 - Bologna, 1848)
Tecnica e supporto Olio su cartone applicato su tela
Datazione 1829 ca.
Misure (in cm) h x b 38x50
Iscrizioni
Notizie storico-critiche Il dipinto presenta ai margini alcune aggiunte di carta forse per adattarlo alla cornice. L'edificio al centro dell'opera rappresenta la fabbrica dell'acido solforico in Valle Oscura. Dal dipinto è stata tratta un'acquatinta pubblicata in "Vedute pittoresche di Bologna" (1833, tav. 43).
Iconografia Paesaggio collinare con al centro l'edificio della torre Ottani. Sulla sinistra una grande fiammata con intorno un gruppo di persone urlanti. Sullo sfondo il paesaggio di Bologna.
BibliografiaF. Varignana, Le collezioni d'arte della Cassa di Risparmio in Bologna - I DIPINTI, Bologna, 1972, p. 408; F. Varignana, Omaggio a Bologna, materiali per un'immagine della città e del territorio, Bologna, 1980, p. 122; F. Varignana, Paesaggismo e paese. Immagini delle forme paesistiche nel bolognese, Bologna, 1983, p. 9. M. Minozzi, in: Le Collezioni d'Arte della Cassa di Risparmio in Bologna e della Banca Popolare dell'Adriatico, a cura di A. Coliva, Milano, 2005, p. 188 (con bibliografia precedente dettagliata); F. Farneti, E. Frattarolo (a cura di), Antonio Basoli 1774-1848, Ornatista, Scenografo, Pittore di paesaggio, Bologna 2008, p. 234; Dall'argilla all'algoritmo, cat. della mostra a cura di C. Christov-Bakargiev, M. Beccaria, Milano 2019, pp.116-117;M. Poli, Bologna com'era, Bologna 2020, p-184
MostreOmaggio a Bologna, materiali per un'immagine della città e del territorio (Bologna, 25/10 - 21/12 1980); Paesaggismo e paese. Immagini delle forme paesistiche del bolognese (Bologna, aprile-giugno 1983); Bologna si rivela (Bologna, 2007); Antonio Basoli 1774-1848 (Bologna, 2008); Dall'argilla all'algoritmo (Milano, 2019)
Nota