E-ROM 34 - Bologna, Via Venezia verso via Rizzoli

Immagine opera
N. inv.E-ROM 34
Titolo proprioBologna, Via Venezia verso via Rizzoli
Titolo attribuito

Notizie storico artistiche

Fondo Arnaldo Romagnoli
Serie Album Ernesto Romagnoli
Oggetto Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
Soggetto Bologna, Via Venezia verso via Rizzoli
Autore Romagnoli Arnaldo (Bologna, 1875-1930)
Stampatore/Editore
Cronologia
Luogo della ripresa
Data della ripresa
Materia e Tecnica
Misure (in cm; hxb) 7,5x6
Misure negativo (in cm; hxb)
Indicazione di colore b/n viraggio seppia
Luogo e anno di edizione Bologna, 1900-1920
Timbro di spedizione (luogo e data)
Iscrizioni Sul verso, a matita, è scritto: "Da Via Venezia"
Iconografia
BibliografiaL'album cartonato contenente n. 61 immagini di formati diversi e contrassegnate dalla serie inventariale E-ROM è stato donato alla Fondazione Carisbo nel 1994 da Ernesto Romagnoli, figlio dell'autore delle fotografie, Arnaldo. Le immagini documentano le profonde e radicali trasformazioni subite dal centro cittadino di Bologna tra il 1900 e il 1920. Il contenuto documentario è davvero sorprendente -per non dire eccezionale- dal punto di vista della testimonianza storica.
Mostre
NotaLa strada denominata dall'autore della fotografia come via Venezia, è dal 1949 intitolata ai Caduti di Cefalonia. Mario Fanti nel suo "Le vie di Bologna" ci informa che, secondo alcuni, l'antico nome derivava dal fatto che lì si trovava il recapito della posta per la città e stato veneto; mentre per altri lo stesso luogo era anche sede di un magazzino di merci e punto di arrivo dei corrieri che giungevano dalla città lagunare. Tale magazzino aveva per insegna una veduta di Venezia ed era gestito da Veneziani. Certamente un'ipotesi non esclude l'altra, anzi. Lo scatto è stato fatto verso via Rizzoli, non ancora interessata dalle demolizioni che l'avrebbero radicalmente trasformata per consentirne l'allargamento.