GON 015 - Bologna, Torri Artenisi e Riccadonna

Immagine opera
N. inv.GON 015
Titolo proprioBologna, Torri Artenisi e Riccadonna
Titolo attribuito

Notizie storico artistiche

Fondo Miscellanea
Serie Album Gonni
Oggetto Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto
Soggetto Bologna, Torri Artenisi e Riccadonna
Autore Anonimo Fotografo primo-secondo decennio sec. XX
Stampatore/Editore
Cronologia
Luogo della ripresa Bologna
Data della ripresa 1918
Materia e Tecnica
Misure (in cm; hxb) 4,3x5
Misure negativo (in cm; hxb)
Indicazione di colore b/n
Luogo e anno di edizione Bologna, 1900-1920
Timbro di spedizione (luogo e data)
Iscrizioni
Iconografia
BibliografiaLe fotografie contrassegnate con la serie inventariale GON sono tratte da un piccolo album contenente n. 132 immagini di vario formato riguardanti Bologna nel primo Novecento. Tale raccolta fu acquistata negli anni Quaranta del secolo scorso presso la Libreria Augusto Gonni. Per esplicita dichiarazione scritta del venditore si tratta di: "Fotografie riguardanti Bologna epoca 1900-1920. Inedite e di interesse per i molteplici motivi non di valore artistico ma storico e folkloristico".
Mostre
NotaA sinistra è riconoscibile il Palazzo degli Strazzaroli; in primo piano vi è la Torre Artenisi, che copre parzialmente la Garisenda vicino alla quale è l'Asinelli; dietro quest'ultima si eleva la cupola della chiesa di San Bartolomeo; davanti è la Casa Figallo e a destra, in primo piano, la Torre Riccadonna. Le torri Artenisi e Riccadonna -insieme alla Guidozagni, che non è visibile nell'immagine- erano venute alla luce durante i lavori di sventramento del centro di Bologna, effettuati secondo il Piano Regolatore del 1889 per l'allargamento di via Rizzoli. Tutte e tre furono poi abbattute tra il 1917 e il 1918, nonostante le proteste che si levarono da tutta l'Italia e alle quali si unì anche -senza alcun successo- quella di Gabriele d'Annunzio. Nelle Collezioni di Genus Bononiae esiste un dipinto dell'artista Fabio Fabbi (1861-1946) molto simile a questa fotografia: cfr. inv. 221.