Presunto autoritratto di Annibale Carracci

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Incisore Pazzi P. Antonio (metà del XVIII)
Inventore Carracci Annibale (?)
Luogo e anno di edizione (Firenze 1764)
Tecnica e supporto
Misure foglio (in mm)
Misure battuta (in mm)
Misure immagine (in mm)
Iscrizione incisa
Notizie storico-critiche Molte sono le stampe sei e settecentesche che ritraggono il volto di Annibale Carracci o quello presunto tale. Due sono le effigi di Annibale più sicure in quanto trasmesseci da autori di stampe seicentesche, dunque temporalmente più vicini ad Annibale: quella di Algardi incisa da Simon Guillain e pubblicata nel 1646 come antiporta delle Arti a Bologna e quella di Aubert Clowet , pubblicata nel 1672, che si differenziano solo per impostazione ed età del personaggio ritratto, Guillain ritrae un uomo anziano al termine dei suoi anni, Clowet ritrae Annibale giovane probabilmente appena giunto a Roma. E' probabile che entrambe le incisioni derivino da dipinti o autoritratti realizzati dallo stesso Annibale, uno è l'Autoritratto su cavalletto conosciuto in due versioni, l'una all'Ermitage, l'altra agli Uffizi. Mentre il modello di quella di Clowet non è noto. A queste si aggiunge il ritratto
Iconografia
Bibliografia
Mostre
Nota