4678 - Il matrimonio mistico di Santa Caterina

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Incisore Carracci Agostino (1556 - 1602)
Inventore Caliari Paolodetto il Veronese
Luogo e anno di edizione Venezia (?) 1585
Tecnica e supporto Bulino
Misure foglio (in mm) 301 x 225
Misure battuta (in mm) (312 x 230)
Misure immagine (in mm) 294 x 225
Iscrizione incisa sul recto:Agustino Caraci 1585 Pauli Calliari inven.
Notizie storico-critiche L'incisione, estremamente popolare, come dimostrano i diversi stati e i numerosi esemplari giunti sino a noi, deriva da un dipinto di Veronese (Detroit Institute of Art) che Agostino può avere avuto occasione di vedere forse nel 1585 a Venezia. Non essendo tuttavia questo soggiorno documentato dalle fonti, è lecito ipotizzare che , date le analogie con altre incisioni tratte dal Veronese, realizzate a Venezia nel 1582, anche questa risalga allo stesso anno. Esiste un disegno di mano di Agostino, presso la biblioteca Ambrosiana di Milano è conservato un disegno di mano di Agostino Carracci che è stato giustamente messo in relazione da Giulio Bora (G. Bora, I disegni del Codice Resta, Milano 1976, p. 180, n. 191) con l'incisione e con un dipinto conservato presso la Galleria Nazionale di Parma. Il disegno dell'Ambrosiana mostra il processo assimilativo di Agostino che partendo dal dipinto di Veronese , attraverso il disegno elabora una propria interpretazione del tema. La latra dell'incisione, giunta sino a noi, proviene dalla stamperia di Filippo De' Rossi, ed è conservata presso la Calcografia Nazionale e reca oltre alla data 1585, i riferimenti all'incisore, all'inventore e la sottoscrizione editoriale del Carenzano seguita da un'abrasione. Ritengo che questo esemplare così come quello di Parma Inv. 5670, ritenuto terzo stato Da De Grazia, Bohn e Cristofori, sia da considerarsi un quarto stato deliberatamente smarginato nella parte inferiore per eliminare l'indirizzo dello stamapatore in modo tale che potesse essere confuso con il terzo stato. L'incisione conserva comunque un tratto vivace simile a quello dell'esemplare precedente, e fu valutato 100 £ all'epoca dell'acquisto della collezione Casati. STATI: I. Incisione a bulino. mm. 312 x 230 (lastra) in basso a destra: 1585 (Bassano, Bologna FCRB 4964, Boston, Londra, Milano, Parigi, Vaticano e altri) II. Aggiunto in basso a destra: Pauli Calliari inven. (Brema, Cambridge Ma, Cambridge Uk, Dresda, Londra, Parigi, Vienna III. Aggiunto in basso a destra. Augustino Caraci (Bologna PN 22442, New York, Oxford, Parma) IV. Aggiunto sotto a Augustino Caraci : Antonius Carensanus fo. (esemplari deboli) (Berlino, Bologna PN 2021, Bologna FCRB 4677 repertoriato qui per la prima volta, 4678, Boston Cambridge MA, Cambridge Uk, Chatsworth e altri) V. Augustino Caraci è stato abraso (Amburgo) VI. Le nudità del Bambino e dell'angelo in volo sono state coperte da una foglia, la lastra così mutata è tuttora conservata presso la Calcografia Nazionale (FCRB 4679) COPIE: 1. Anonimo. Incisione a bulino. mm 291 x 231 In basso a destra: Nicolas. Valegii. formis. Vent. Nicolò Valegio, editore e stampatore originario della provincia di Verona e attivo a Venezia a partire dal 1566 al 1598.
Iconografia Tre angeli musicanti e un cherubino che sostiene un ampio panno sotto il quale sono la Beata Vergine col bambino sulle ginocchia e alla sua sinistra Santa Caterina inginocchiata che porge la mano destra al Bambin Gesù.
BibliografiaG. P. Bellori, Le vite de' pittori, scultori ed architetti moderni...Roma 1672, p. 115 C. C. Malvasia, La Felsina Pittrice, 1678, ed cons. 1841, I, pp. 77-78 G. Gori Gandellini, Notizia istoriche degl'intagliatori. Opera di Gio. Gori Gandellini Sanese. Siena, presso Vincenzo Pazzini Carli e figli, 1771, p. 231 Heinecken, Dictionnaire des artistes, dont nous avons des estampes, avec une notice détaillèes de leurs aovrages gravé. Tome troisieme contenent les lettres Bla-Caz. A. Leipzig, chez Jean Gottlob Immanuel Breitkopf, 1789, p. 636, n. 65 M. Huber, Manuel des curieux et des amateurs de l'art contenant une notice abregée des principaux graveurs, et un catalogue raisonné de leurs meilleurs ouvrages...les artistes rangé par ordre chronologique, et divisés par Ecole. Tome troisième renfermant l'ecole Italienne, Zuric 1800, p.249, n. 23 M. Benard, Cabinet de M. Paignon Dijonval. Etat détaillé et raisonnée des dessin et d'etampes dont il est composè, le tout gouverné pr peintres classès par ecoles. et rangès à leurs dates, ....rèdiés par m. Bénard, Peintre et graveurs..Paris, 1810, 2 Pt.2, p. 44, n. 1354 L. De Angelis, Notizie degli intagliatori con osservazioni critiche raccolte da vari scrittori ed aggiunte a Giovanni Gori Gandellini dal padre maestro Luigi De Angelis, Tomo settimo del proseguimento dell'opera fino ai nostri giorni, Siena 1810, p.319, n. XXIII A. Bartsch, Le Peintre Graveur, Vienne 1818, XVIII vol., p. 89, N. 97 E.E. Joubert, Manuel de l'amateur d'estampes, faisant suite au Manuel du libraire e dans lequel on trouvera, depuis l'origine de la gravure... Paris 1821 3 vol, vol I, P. 348, A. Bolognini Amorini, Vite dei pittori bolognesi, Bologna 1843, pt. IV, p 56 Ch. Le Blanc, Manuel de l'amateur d'estampes, contenant ..., Tom. I, 1854, p. 310, n. 2; Tom. II, 1856, p. 601, n. 76 G. Moschini, Dell'incisione in Venezia. Memoria di Giannantonio Moschini. Pubblicata per cura della Regia Accademia di Belle Arti di Venezia. Venezia 1924, p. 40 A. Petrucci, L'incisione Carraccesca, in "Bollettino d'Arte", 1950, n. 35, p. 136 A. Petrucci, catalogo generale delle stampe tratte dai rami incisi posseduti dalla Calcografia Nazionale, Roma 1953, p. 36, n. 253 M. Calvesi, V. Casale, Le incisioni dei Carracci, Catalogo mostra, Roma Calcografia Nazional, 1965, p. 35, n. 118 The Illustrated Bartsch, Italian Master of the sixteenth century. Edited by Diane De Grazia Bohlin, New York 1980, p.136, n. 97 D. De Grazia, le stampe dei Carracci con i disegni , le incisioni, le copie e i dipinti connessi. catalogo Critico. edizione italiana riveduta e aumentata tradotta e curata da Antonio Boschetto. Bologna 1984 (National Gallery of art; Washington; Pinacoteca Nazionale, Bologna, p. 143, n. 133 (160) The Illustrated Bartsch, Italian Master of the sixteenth century, By Babette Bohn. New York, 1995, 39 (1 Comm.), 3901. 126 A. Grelle Iusco, Indice delle stampe intagliate in rame a bulino , e in acqua forte esistenti nella stamparia di Lorenzo Filippo De' Rossi. Contributo alla storia di una stamperia romana, Roma 1996, p. 262, n. 2; p. 453. R. Cristofori, Agostino Annibale e Ludovico Carracci, Le stampe della Biblioteca palatina di Parma, B ologna 2005, pp. 165 - 166, 98- 98a
Mostre
Nota