F35354 - Idrolitina

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Incisore
Inventore Anonimo
Luogo e anno di edizione Bologna 1935
Tecnica e supporto Litografia
Misure foglio (in mm) 493X337
Misure battuta (in mm)
Misure immagine (in mm)
Iscrizione incisa Diceva un oste al vino tu mi diventi vecchio ti voglio maritare all'acqua Rispose il vino all'oste: fa le pubblicazioni sposo l'idrolitina del celebre Gazzoni IDROLITINA serve a preparare la più gustOsa -la più litiosa - la più ecomomica ACQUA DA TAVOLA/UNICA ISCRITTA FARMACOPEA/a. GAZZONI & c. BOLOGNA
Notizie storico-critiche L'idrolitina per l'acqua "pizzichina" ,f u inventata dall'imprenditore Arturo Gazzoni, già autore dell'Antinevrotico De Giovanni (1907) e delle famose pasticche del Re Sole contro la tosse, accompagnate da un sonetto di Trilussa: "Il pappagallo raffreddato". Durante il fascismo il cavalier Gazzoni sarà noto, oltre che come teorico della pubblicità, anche come produttore dell'Oleoricina, purgante in polvere senza odore e sapore a base di olio di ricino. Sarà a partire dalla commessa di Arturo Gazzoni al socio Gaetano Barbieri per una macchina imbustatrice della polvere Idrolitina, che nel 1924 verrà lanciato a Bologna il promettente settore delle macchine di confezionamento (packaging) ancor oggi famosa la poesia del poeta e librettista Carlo Zangarini che promuoveva l'idrolitina: Diceva l’oste al vino, tu mi diventi vecchio, ti voglio maritare con l’acqua del mio secchio! rispose il vino all’oste, fai le pubblicazioni, sposo l’Idrolitina del celebre Gazzoni! Questo prodotto, entrato nella case di milioni di italiani, risale al primo decennio del Novecento, quando in tutta la penisola infuriava la moda delle acque termali. L’Idrolitina, infatti, nacque sulla scia di questa moda: le acque termali erano un investimento che sicuramente avrebbe reso alla casa produttrice, peccato che acquistare una fonte sorgiva costasse veramente parecchio, e per ammortizzare l’acquisto, era necessario vendere le bottiglie d’acqua a prezzi alti. Che fare per ovviare al problema? Creare una miscela che arricchisse l’acqua del rubinetto di sali minerali, per renderla valida come un’acqua termale: proprio quello che fece il Cavalier Gazzoni. L’Idrolitina era indicata in caso di gotta ed uricemia, due malattie piuttosto comuni all’epoca (e non solo!) in virtù della presenza di litio. In questo modo, chi ne soffriva e non poteva permettersi un soggiorno alle terme, poteva usufruire di un' acqua di buona qualità ad un prezzo ridotto.Ma il vero successo del prodotto fu la versatilità: l'Idrolitina era una via di mezzo tra il farmaco per curare e quello per prevenire, che poteva essere assunto tranquillamente durante i pasti ed era facile da preparare.
Iconografia
Bibliografia
Mostre
Nota