TEST. / BO 7 - Bologna, Piazza del Nettuno vista da sud

Immagine opera
N. inv.TEST. / BO 7
Titolo proprioBologna, Piazza del Nettuno vista da sud
Titolo attribuito

Notizie storico artistiche

Fondo Alfredo Testoni
Serie
Oggetto Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto riproduzione di altro positivo
Soggetto Bologna, Piazza del Nettuno vista da sud
Autore
Stampatore/Editore
Cronologia
Luogo della ripresa Bologna
Data della ripresa 1905 c.
Materia e Tecnica
Misure (in cm; hxb) 9x12,5
Misure negativo (in cm; hxb)
Indicazione di colore b/n
Luogo e anno di edizione
Timbro di spedizione (luogo e data)
Iscrizioni Sul verso si legge: "Piazza del Nettuno"; è stata inoltre apposta la numerazione 10/94.
Iconografia
Bibliografia
Mostre
NotaLa fotografia è stata trovata tra i materiali dell'archivio personale di Alfredo Testoni conservati presso la Biblioteca d'Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale. Piazza del Nettuno venne aperta nel 1564. Per la costruzione della fontana (terminata nel 1565) fu abbattuto un intero isolato e la spesa fu ripartita tra le case e le botteghe adiacenti. L'opera fu progettata dall'architetto e pittore palermitano Tommaso Laureti nel 1563 e venne sormontata dalla imponente statua in bronzo del dio Nettuno dello scultore fiammingo manierista Jean de Boulogne di Douai in Fiandra, detto il Giambologna. La statua del dio marino venne collocata esattamente nel punto di intersezione tra il cardo e il decumano, le antiche vie di età romana, che determinavano il centro dell'area urbana. Questa ripresa dovrebbe essere stata scattata nel 1905, anno in cui il Comitato per Bologna storica e artistica curò i lavori di restauro sul Palazzo di Re Enzo, che iniziarono sotto la direzione di Alfonso Rubbiani. In particolare, venne demolito proprio il tratto tra questo palazzo e quello del Podestà che appare in cantiere a destra dell'immagine. Al suo posto fu riaperto il cortile di cui erano stati recuperati i muri di cinta.