TEST. / RITRATTI 12 - Erminia Borghi Mamo

Immagine opera
N. inv.TEST. / RITRATTI 12
Titolo proprioErminia Borghi Mamo
Titolo attribuito

Notizie storico artistiche

Fondo Alfredo Testoni
Serie
Oggetto Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto positivo b/n incollato su cartoncino
Soggetto Erminia Borghi Mamo
Autore
Stampatore/Editore
Cronologia
Luogo della ripresa
Data della ripresa primo / secondo decennio sec. XX°
Materia e Tecnica
Misure (in cm; hxb) 8,5x13
Misure negativo (in cm; hxb)
Indicazione di colore b/n
Luogo e anno di edizione
Timbro di spedizione (luogo e data)
Iscrizioni Sul recto si legge la seguente dedica: "Alla mia carissima amica / Cesira Testoni, affettuoso ricordo / di Erminia Borghi Mamo". Sul verso è indicato il n. 14/137
Iconografia
Bibliografia"Alfredo Testoni. Sotto i portici e dietro le quinte", a cura di Davide Amadei e Vittoria Coen, Bologna, Minerva Soluzioni Editoriali, 2003.
Mostre
NotaErminia Borghi Mamo è stata una nota soprano, figlia di Adelaide Borghi, mezzosoprano bolognese, e del tenore spagnolo Miguel Mamo. Nata a Parigi -dove la madre cantava al Théâtre des Italiens- nel 1855, studiò poi con lei e con Alessandro Busi, organista e compositore. Nel 1873 debuttò a Nizza ne "La forza del destino". Il 4 ottobre 1875 a Bologna fu protagonista del "Mefistofele" e in quell'occasione ricoprì il doppio ruolo di Elena e Margherita. L'esibizione ebbe un ottimo successo, tanto che la sua interpretazione suscitò l'autentica ammirazione dell'autore del libretto Arrigo Boito. La sua carriera proseguì con rappresentazioni in vari teatri a Roma (1876), Parigi, (1877), Madrid (1878-79), Lisbona (1879), Buenos Aires (1881) e San Pietroburgo (1891). Si esibì in un ampio repertorio che annoverava -tra le altre- le seguenti opere: "Lucrezia Borgia", "Poliuto", "Roberto il Diavolo", "Gli Ugonotti", "L'Africana", "Aida", "Il trovatore", "Guarany", "Faust", "Cavalleria rusticana". Nel 1893 si ritirò dalle scene stabilendosi a Bologna, dove morì nel 1941. È sepolta nel locale cimitero della Certosa.