FANT 0301 - Farneto (San Lazzaro di Savena), località "La Mura": porta castellana dell'antica villa Pepoli

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Autore Fantini Luigi (San Lazzaro di Savena [Bo] 1895-1978)
Stampatore/Editore
Forma Specifica dell'Oggetto stampa su carta
Misure (in cm; hxb) 18x24
Misure negativo (in cm; hxb) lastra 10x15; negativo su pellicola 6x7
Serie
Indicazione di colore b/n
Orientamento
Timbro di spedizione (luogo e data)
Fondo Luigi Fantini
Soggetto Farneto (San Lazzaro di Savena), località "La Mura": porta castellana dell'antica villa Pepoli
Oggetto Positivo
Materia e Tecnica
Titolo attribuito
Cronologia anni Novanta sec. XX°
Luogo della ripresa Farneto (San Lazzaro di Savena)
Data della ripresa 1941
BibliografiaLuigi Fantini, "Antichi edifici della montagna bolognese", Bologna, Alfa, 1971, vol. I/291, pag. 286
NotaFarneto, in comune di San Lazzaro di Savena, fu abitato fin da epoca preistorica anche se, prima del Mille, non vi sono notizie documentate. E' divenuto famoso grazie alla grotta scoperta nel 1871 da Francesco Orsoni. La porta castellana che Luigi Fantini fotografò nel 1941 era parte di un'antica villa della famiglia Pepoli. Nel 1862, attraverso vari passaggi di proprietà, pervenne al Seminario Arcivescovile di Bologna, che aggiunse al corpo centrale dell'edificio altre due costruzioni. Fino al 1933 fu la sede di villeggiatura per i seminaristi. In seguito, l'Amministrazione Provinciale di Bologna trasformò il complesso in ospedale con il titolo di San Camillo. Durante gli eventi bellici della seconda guerra mondiale pur gravemente danneggiata, la villa ospitò alcune famiglie di sfollati. Dopo un restauro avvenuto negli anni Sessanta del Novecento, venne adibita a casa di riposo.