FANT 0021 - Amola di Montagna (Monte San Pietro),Cà de' Ghedini:cariatide a sostegno dell'architrave della porta

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Autore Fantini Luigi (San Lazzaro di Savena [Bo] 1895-1978)
Stampatore/Editore
Forma Specifica dell'Oggetto stampa su carta
Misure (in cm; hxb) 24x18
Misure negativo (in cm; hxb) lastra 15x10; negativo 7x6
Serie
Indicazione di colore b/n
Orientamento
Timbro di spedizione (luogo e data)
Fondo Luigi Fantini
Soggetto Amola di Montagna (Monte San Pietro), Cà de' Ghedini:cariatide a sostegno dell'architrave della porta
Oggetto Positivo
Materia e Tecnica
Titolo attribuito
Cronologia anni Novanta sec. XX°
Luogo della ripresa Amola di Montagna (Monte San Pietro)
Data della ripresa 1957
BibliografiaLuigi Fantini, "Antichi edifici della montagna bolognese", Bologna, Alfa, 1971, vol. I/14, pag. 95
NotaAmola, anticamente Làmola di Monte, è una frazione di Monte San Pietro ricca di storia e di arte, situata a 334 metri sul livello del mare. La sua chiesa -molto antica- di cui si fa menzione a partire dal '300, è dedicata a Santa Maria Assunta e accoglie uno dei gioielli più preziosi dell'arte bolognese: la Via Crucis di Mauro Gandolfi (autore bolognese vissuto tra il 1764 e il 1834). A pochi metri dalla Chiesa è la Ca' dei Ghedini, casa forte risalente al XV secolo anche se ripetutamente modificata nel tempo. Presenta interessanti elementi di struttura architettonica, ornata da cariatidi romaniche e da un antico mascherone. La fotografia documenta una delle cariatidi: ad evidenza, si tratta di pezzo proveniente da una chiesa e qui reimpiegato alla fine del secolo XV. Purtroppo, l'edificio fu parzialmente danneggiato per eventi bellici nel 1944. La ripresa è stata eseguita nel 1957.