M195 - Porta Govese detta voltone dei Piella

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Autore Anonimo bolognese (fine del XIX sec.)
Tecnica e supporto Olio su tela
Datazione fine del XIX sec.
Misure (in cm) h x b 51x69,5
Iscrizioni
Notizie storico-critiche Il torresotto qui rappresentato faceva parte della penultima cinta muraria della città, detta proprio "dei Torresotti", costruita intorno all'anno Mille (e per questo detta anche "dei Mille"): era lunga circa 4 chilometri e circondata da un fossato alimentato dal torrente Aposa. Anche questa veduta deriva da un'invenzione di Antonio Basoli che ritrasse più volte l'area in questione.
Iconografia Scorcio cittadino con veduta sul torresotto dell'attuale via Piella. Figure agli angoli della strada camminano e conversano.
BibliografiaF. Varignana, Le collezioni d'arte della Cassa di Risparmio in Bologna - I DIPINTI, Bologna, 1972, p. 448; B. Buscaroli, Vedute bolognesi dal Vanvitelli a Giovanni Boldini, Bologna, 2008
MostreVedute bolognesi (Bologna, 2008)
Nota