MISC. / Ambr. 028 - Bologna, Piazza Malpighi: il portico di San Francesco

Immagine opera
N. inv.MISC. / Ambr. 028
Titolo proprioBologna, Piazza Malpighi: il portico di San Francesco
Titolo attribuito

Notizie storico artistiche

Fondo Miscellanea - Raimondo Ambrosini
Serie "Vecchia Bologna. Figure di cose scomparse o modificate"
Oggetto Positivo
Forma Specifica dell'Oggetto stampa su carta
Soggetto Bologna, Piazza Malpighi: il portico di San Francesco
Autore
Stampatore/Editore
Cronologia dopo il 1874
Luogo della ripresa Bologna
Data della ripresa dopo il 1874
Materia e Tecnica albumina
Misure (in cm; hxb) 21x16,5
Misure negativo (in cm; hxb)
Indicazione di colore b/n
Luogo e anno di edizione
Timbro di spedizione (luogo e data)
Iscrizioni Sul recto della pagina che fa da cartoncino di supporto alla stampa sono presenti il numero manoscritto "24" e l'iscrizione manoscritta "b".
Iconografia
Bibliografia"Raccolta di opere riguardanti Bologna nella Biblioteca di Raimondo Ambrosini", Bologna, Tip. Garagnani, 1906, p. 203, cat. n. 2997
Mostre
NotaLa grande piazza, già conosciuta come Seliciata di San Francesco, mutò nome nel 1874. Con il termine "seliciata" si indicarono due vaste aree a levante e a ponente delle penultime mura cittadine, ricavate colmando e selciando le vecchie fosse. L'altra era la cosiddetta Seliciata di Strada Maggiore, ora piazza Aldrovandi. Il portico in primo piano fu abbattuto in seguito ai lavori di restauro che Alfonso Rubbiani intraprese per "liberare" l'abside della chiesa di San Francesco.