3407 - Sei Tavole di Figure grottesche

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Incisore Mitelli Agostino junior (Bologna 1671-1696)
Inventore Della Bella Stefano
Luogo e anno di edizione Bologna 1684
Tecnica e supporto Acquaforte
Misure foglio (in mm) 137 x 192
Misure battuta (in mm)
Misure immagine (in mm) 128 x 185
Iscrizione incisa STEFANO DELLA BELLA/INVENTORE/aGOSTINO MITELLI JUNIORE INTAGLIO'/1684/ SMAFAROTTO ADORABILE
Notizie storico-critiche La serie "Sei Tavole di Figure grottesche" è composta da sei stampe all'acquaforte attribuite ad Agostino Mitelli Juniore e inventate da Stefano della Bella. L'assegnazione della serie ad Agostino Juniore è confermata in RAGGI G., Le incisioni di Agostino Mitelli il Giovane, in Grafica d'Arte, anno XIV, gennaio-marzo 2003 n. 55 p. 2 e segg. Sulla prima, che serve da frontespizio è raffigurato "Smafarotto Adorabile", e compare la data 1684. Come rilevato nella collezione Davoli che possiede esemplare analogo, la data 1684 incisa sul frontespizio fa sorgere dubbi. A quell'epoca infatti Agostino Mitelli juoniore aveva 13 anni. Inoltre, se la serie delle Maschere Bizzarrissime non è del 1688, ma, come sembra, del 1628 (e quindi va assegnata ad Agostino senior le stampe datate di Agostino il giovane vanno dal 1692 (pianta di Bologna) al 1695 (Festa della Porchetta). Dunque o il 1684 di questa serie è errore per 1694 o all'opera deve aver collaborato anche il padre Giuseppe Maria. Lo stile piuttosto corsivo e il segno incisorio assai discontinuo portano chi scrive (B.B.) a propendere per l'ipotesi che si tratti di un artista giovane alle prime esperienze con l'acquaforte. Molti dei personaggi che compaiono in questa serie vennero desunti in controparte dalla serie di incisioni del Collignon: Facetievses Inventions d'Amovr et de Gverre... Inventez par Stef. de la Bella Et grauez par Colignon. S.l., Iac. van Merlen exc. 16.., incisa verosimilmente qualche anno dopo il 1630.
Iconografia
BibliografiaRAGGI G., Le incisioni di Agostino Mitelli il Giovane, in Grafica d'Arte, anno XIV, gennaio-marzo 2003 n. 55 p. 2 e segg.
Mostre
Nota