CS01 - Armonium automatico Aeolian Grand

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Autore Aeolian Company (New York)
Datazione 1900 ca
Firma Aeolian Grand
Misure 160 x 72 x 154 cm
Descrizione Armonium automatico costrutito dalla ditta americana Aeolian Company, modello "Aeolian Grand Player Reed Organ". Ambito C1-C7 (73 tasti). Le musiche vengono lette da un rullo di carta di 58 note. N. di serie 12073 / 14817. Registri manuali: Bourdon, Diapason, Viola, Sub Bass, Bassoon, Cello, Gamba, Corno Inglese, Dulcet Bass, Principal, Re-Roll, Flautino, Dulcet Treble, Clarion, Seraphone, Cremona, Vox Celeste, Vox Humana, Clarabella, Melodia, Pneumatic to Manual. 2 ginocchiere (tiratutti e Venetian swell). Questo tipo di armonium automatico a tastiera era il primo a essere venduto in grosse quantità. Era particolarmente diffuso negli anni ’90 dell’Ottocento, fino alla prima decade del Novecento.
Iscrizioni firma del rivenditore "MICKLENBURGH / STOKES CROFT, BRISTOL" altra iscrizione "DUCK SON & PINKER / 9704" altra iscrizione "CURTISS & SONS Ltd., / ROYAL PANTECHNICONS / Portsmouth, London, Plymouth, Southampton, Chatham, and Ryde, I.W." altra iscrizione "Manufactured in the United States of America"
Notizie storico-critiche La ditta Aeolian Company (inizialmente Aeolian Organ & Music Co.) è stata fondata nel 1887 a New York da William Burton Tremaine (1840-1907) e produceva organi e armonium. W.B. Tremaine è stato inoltre fondatore, nel 1878, della ditta Mechanical Orguinette Co. che costruiva organi automatici a canne libere. Dopo il 1895 il nome venne abbreviato in Aeolian Co. e la ditta cominciò a produrre anche pianoforti automatici. Nel 1899 venne inaugurata la filiale londinese, Aeolian Orchestrelle. Nel 1903 la ditta, dopo alcune fusioni, cambiò il nome in Aeolian, Weber Piano & Pianola Company, con il capitale di 10 milioni di dollari. Dopo la morte di William Burton Tremaine, l’azienda passò a suo figlio Henry Barnes Tremaine (1866-1932). Tra gli strumenti costruiti in quegli anni spiccava il reproducing piano Duo-Art. Dopo la Grande depressione degli anni ’20, la filiale londinese è stata chiusa. Nel 1932 l’azienda si unì con la sua rivale American Piano Corporation.
Iconografia
Bibliografia
Mostre
Nota