M32228 - Porzia che si ferisce alla coscia

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Autore Sirani Elisabetta (Bologna, 1638 - 1665)
Tecnica e supporto Olio su tela
Datazione 1664
Misure (in cm) h x b 101x138
Iscrizioni in basso, sulla bordura dello schienale della seggiola: "ELISAB. SIRANI F. 1664"
Notizie storico-critiche Porzia fu figlia di Marco Porcio Catone (politico, scrittore, uomo di grande rettitudine, simbolo di opposizione ad ogni tirannia per la difesa della libertà: pur di non cadere nelle mani di Cesare, si suicidò trafiggendosi il ventre e, quando gli amici che lo soccorsero gli fasciarono la ferita, si strappò le bende ed infierì contro le sue viscere) e moglie di Marco Giunio Bruto, uno degli assassini di Giulio Cesare. Donna pudica, di costumi irreprensibili, rigorosa e intransigente, diede prova di grande coraggio allorché, per dimostrare al marito, che cercava di tenerla estranea dalla congiura delle Idi di marzo, di essere in grado di condividerne le scelte politiche e gli affanni, s’inferse un taglio alla coscia con un pugnale. nella figura di Porzia si rispecchia la figura stessa della Sirani, artista donna circondata da un mondo di soli uomini. L'opera firmata e datata dalla Sirani 1664, è citata da Malvasia nell'elenco delle opere della pittrice pubblicato dal nella sua Felsina Pittrice del 1678: "una Porzia in atto di ferirsi una coscia... per il signor Simone Tassi".
Iconografia Porzia, in primo piano, riccamente abbigliata, seduta con un pugnale in mano si ferisce ad una coscia. In secondo piano, attraverso una porta vediamo altri tre personaggi che discutono ignari.
BibliografiaJ. Bentini, V. Fortunati (a cura di), Elisabetta Sirani - pittrice eroina, 1638-1665, Bologna 2004 (con bibliografia precedente); A. Modesti, Elisabetta Sirani, una virtuosa del Seicento bolognese, Bologna 2004, p. 249, A. Mazza (a cura di) R'accolte. Il barocco emiliano. Arte nelle fondazioni on-line, Bologna 2012, p. 42; A. Mazza in Antico e Moderno, Bologna 2014, pp. 90-93; A. Modesti, Elisabetta Sirani "Virtuosa", Womwn's Cultural Production in Early Modern Bologna, 2014, pl.26
MostreElisabetta Sirani - pittrice eroina, 1638-1665 (Bologna, 2004); R'accolte. Il barocco emiliano. Arte nelle fondazioni on-line (Bologna, 2012-2013); Antico e Moderno (Bologna, 2014)
NotaMisure con cornice: 121x158