F29753 - Pietre alpestri

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Autore Depero Fortunato (Fondo, 1892 - Rovereto, 1960)
Tecnica e supporto Olio su tavola
Datazione 1934 ca.
Misure (in cm) h x b 90x75
Iscrizioni
Notizie storico-critiche Nato a Fondo, in Val di Non, Fortunato Depero si trasferisce presto a Rovereto. Dopo aver raggiunto il successo, nel 1919 ritorna a Rovereto, ancora distrutta dagli eventi bellici e fonda la sua Casa d'arte futurista, ove intende produrre arazzi, cartelli pubblicitari, mobili e suppellettili per decorare la nuova casa futurista. Sono di quel periodo quadri di grande suggestione, e di accento quasi metafisico. Dalla seconda metà degli anni Trenta, poco a poco si defila, ritirandosi sempre più nel suo Trentino: la pittura indulge spesso su tematiche alpine, come dimostra l'opera qui conservata, recuperando il folclore locale e stemperando talvolta la tavolozza verso colori autunnali e nostalgici. Il 17 gennaio 2009, dopo un lungo periodo di chiusura e un successivo restauro, la Casa d'Arte Futurista Depero ha riaperto come sede museale del Mart di Rovereto.
Iconografia Paesaggio montano stilizzato, con casa sulla destra vagamente classicheggiante, tre alberi sullo sfondo, staccionata in primo piano.
BibliografiaL. Regano, in Antico e Moderno, Bologna 2014, pp. 248-249;
MostreBologna si rivela 2009; Antico e Moderno (Bologna, 2014);
NotaMisure con cornice: 108x93x6