F32473 - Dux

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Autore Thayaht (Ernesto Michaelles ) (Firenze, 1893 - Marina di Pietrasanta, 1959)
Tecnica e supporto Metallo acciaioso
Datazione 1929
Misure (in cm) h x b 35x24x18
Iscrizioni
Notizie storico-critiche Quest'opera può essere considerata la prima con cui Thayaht entra a far parte del movimento futurista. Di questa scultura sono noti altri esemplari realizzati anche in materiali diversi: uno in ferro acciaioso montato su una pietra miliare (donato a Mussolini su suggerimento di Marinetti e oggi conservato al Mart di Rovereto), uno in pietra serena, uno in marmo bardiglio, uno in gesso nero, uno in alluminio. Della scultura lo stesso Mussolini scrisse: "Questo è Benito Mussolini così come piace a Benito Mussolini". Pare che inizialmente sia stato Marinetti a riconoscere nelle linee sintetiche della testa le sembianze del Duce. L'inconfondibile sagoma torna anche in una medaglia in ottone fusa nel 1932 e ne "Il grande timoniere" opera dipinta da Thayhat nel 1939.
Iconografia Testa stilizzata nelle cui forme sintetiche si può scorgere il profilo di Benito Mussolini.
BibliografiaM. Cirulli, M. Scudiero, L'arte per il consenso, Trento, 2001, p. 29; D. Fonti, Thayaht futurista irregolare, Milano 2005, p. 140 ; A. Panzetta, Thayaht e Ram nel Massimo & Sonia Cirulli Archive di New York, Bologna, 2006, p. 58 (con bibliografia ed esposizioni dettagliate); B. Buscaroli, Scultura - nuove acquisizioni, Bologna, 2007; A. Marchi, in Antico e Moderno, Bologna 2014, pp. 246-247;
MostreL'arte per il consenso (New York, 2001); Thayaht, futurista irregolare (Rovereto, 2005); Scultura - nuove acquisizioni (Bologna, 2007)
NotaEsposto in permanenza al Museo della storia della città di Bologna, a Palazzo Pepoli.