F34449 - Beato Nicolò Albergati

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Incisore
Inventore
Luogo e anno di edizione Bologna XVIII sec.
Tecnica e supporto Bulino
Misure foglio (in mm) 299 x 209
Misure battuta (in mm)
Misure immagine (in mm)
Iscrizione incisa Vera effigie del B. Nicolò Albergati Cartusiano Cardinale di Quattro Pontefici Legato Vescovo di Bologna e Protettore della Ven. Compagnia delli 33 anni di N. S. Gesù Xpo detta della Perseveranza.
Notizie storico-critiche L'inciosne è stampata su un foglio di dimensioni maggiori a lato della quale è stampato l'attestato di ingresso all'interno della Pia Unione della Beata Vergine di San Luca e del Beato Nicolò Albergati, detta «Pia Unione dei 33 anni di Nostro Signore Gesù Cristo» o «Congregazione della perseveranza»,eretta nella chiesa "delli trentatré anni di N.Signore Gesù Cristo alla Porta Saragozza", l'attuale Chiesa dell'ascensione di via Frassinago. L'atto è compilato in parte a amano e intestato a Giacomo Frati, 1839. La congregazione fu fondata dal Beato Nicolò Albergati, vescovo di Bologna dal 1417, e ha il duplice scopo di santificare i suoi componenti (soprattutto in relazione alla fine della vita: "perseveranza finale") e di suffragio dei defunti». Tradizionalmente la piccola chiesa è il luogo usato dai sacerdoti all'arrivo e partenza della processione a Porta Saragozza.
Iconografia
Bibliografia
Mostre
Nota