M32527 - Insegna dell' oreficeria del "San Gaetano"

Immagine opera

Notizie storico artistiche

Autore Anonimo artigiano (XIX sec.)
Tecnica e supporto Lastra di ferro ritagliata e dipinta
Datazione XVIII sec.
Misure (in cm) h x b 70x40 (con gancio)
Iscrizioni
Notizie storico-critiche E' nota l'esistenza di una oreficeria a Bologna all'insegna del Gaetano. Tuttavia l'immagine sull'insegna differisce dall'iconografia di quella qui conservata. Infatti sul manoscritto conservato all'Archiginnasio "Le botteghe degli orefici di Bologna e le loro insegne, 1911" appare S. Gaetano con in braccio il Bambino mentre qui il Santo è raffigurato da solo. Per tale immagine esiste anche un'attribuzione, molto incerta, riferita ad uno dei fratelli Gandolfi (si veda pratica d'acquisto). Dipinta sul recto e sul verso.
Tipologia Immagine in primo piano di S. Gaetano in abiti talari con barba e capelli castani. Ha una mano sul petto.
BibliografiaLe botteghe degli orefici di Bologna e le loro insegne, 1911, manoscritto conservato presso la biblioteca dell'Archiginnasio (B 4227); A. Molinari Pradelli, Bologna in vetrina, Bologna, 1994, p. 122;
Mostre
NotaLe insegne di antiche botteghe, molte delle quali oggi visibili nella sala della Forma Urbis nel Museo della Storia della città di Bologna in Palazzo Pepoli, giunsero nelle collezioni della Cassa di Risparmio in Bologna in seguito agli sventramenti di via Rizzoli d'inizio Novecento con conseguente esproprio di tante botteghe che lì avevano sede, soprattutto oreficerie. Nella biblioteca dell'Archiginnasio si conserva un volumetto manoscritto sulle "Botteghe degli orefici di Bologna e le loro insegne, dal 1812 al 1911" dove si ritrovano molte delle insegne qui conservate con i nomi dei relativi proprietari che si sono succeduti negli anni (Bibl. Arch. - B 4227)